Chiara De Blasi

Memoria ANEA per audizione presso ARERA

Il 23 luglio 2020, l’ANEA ha partecipato alle audizioni periodiche indette dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente.

Un’occasione  per presentare alcune riflessioni relative i settori idrico e rifiuti regolati a livello locale dagli Enti di Governo dell’Ambito associati, che possono essere tratte dall’analisi di questo primo periodo relativo anche all’attuale emergenza sanitaria.

E’ possibile ascoltare l’intervento di ANEA sul canale YouTube dell’Autorità (h2min22sec43) al seguente indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=XG8mhPnmRV0

Qui è possibile leggere l’intera memoria.

La regolazione della qualità tecnica nei provvedimenti di ARERA: performance e graduatorie di un campione di gestori

È stato pubblicato in questi giorni sul sito web http://servizi-idrici.it/, un Working Paper che, utilizzando i dati della qualità tecnica di circa 90 gestori, sviluppa una simulazione del sistema delle premialità per questi gestori e confronta la metodologia di ARERA con quella di OFWAT.

“Studiare la regolazione tariffaria per lavoro, spesso vuol dire seguire le decisioni dell’autorità, leggere le delibere, interpretare i testi, comprendere le formule, immaginarsi come queste funzioneranno. A volte ci spingiamo anche verso altre direzioni. Ci si interroga da dove nasce quella decisione e verso che cosa è rivolta. Con questo spirito si è sviluppato un esercizio, quello di analizzare e simulare il provvedimento di ARERA in materia di Qualità tecnica. La ricerca sviluppa una simulazione delle premialità previste dal provvedimento utilizzando i dati della qualità tecnica di circa 90 gestori, così come sono stati pubblicati da ARERA nelle delibere di approvazione dei provvedimenti tariffari. Con l’occasione si è messo a confronto la metodologia utilizzata da ARERA con quella di OFWAT tratteggiandone le differenze. La differenza sostanziale sta nell’introduzione dell’utente all’interno del meccanismo di incentivazione per il calcolo del beneficio a fronte dei maggiori costi. Mentre OFWAT ne fa un pilastro, ARERA non lo prevede con la conseguenza che rimane difficile affermare che il sistema pur potendo migliorare la qualità del servizio, porti un beneficio netto all’utente, mentre è certo che determini, per le imprese ammesse alla premialità, un incremento del rendimento del capitale investito.”

(Il Working Paper è stato realizzato da Paolo Peruzzi ed è pubblicato su: https://bit.ly/32KDXW8).

Contributo Ref Ricerce – ANEA: Il servizio idrico nel post Covid-19

Si segnala la pubblicazione del Contributo n. 156 che Ref Ricerche ha redatto in collaborazione con ANEA: “Il Servizio Idrico nel post Covid-19”.

L’emergenza sanitaria ha posto sotto stress l’intero Sistema-Paese: il Servizio Idrico Integrato ha saputo offrire una risposta pronta ed adeguata, senza abbassare il livello di servizio. Si apre però un periodo di instabilità e di fragilità, che renderà più difficoltoso il mantenere l’equilibrio economico-finanziario e rispettare la compliance regolatoria. Quali esigenze dagli operatori? Quali risposte dal regolatore?

Leggi

Webinar ARERA “Rifiuti: il metodo tariffario e i provvedimenti in fase di Covid 19”

Mercoledì 15 luglio 2020 si è svolto il webinar di ARERA sul tema “Rifiuti: il metodo tariffario e i provvedimenti in fase di Covid 19”. Tra i relatori, anche, la Presidente ANEA, Marisa Abbondanzieri.

Sul canale YouTube dell’Autorità  è possibile ascoltare l’intervento della Presidente Abbondanzieri: https://www.youtube.com/watch?v=2Bq7vrsxhfs

Nuove adesioni per l’ANEA

Lunedì 13 luglio 2020, l’Assemblea ANEA, svoltasi sulla piattaforma Zoom Meetings in ottemperanza alle disposizioni nazionali per il contenimento del Covid-19, ha ratificato 5 nuove adesioni, tutte relative il ciclo dei rifiuti urbani ed assimilati.

Le adesioni di  Eda Napoli, Consiglio di Bacino Dolomiti Bellunesi, Consiglio di Bacino Rovigo, Ata n. 1 Marche Pesaro Urbino, Ato La Spezia ampliano la compagine associativa a 67 associati di cui 47 che regolano il Servizio Idrico Integrato, 15 che regolano il Ciclo dei Rifiuti Urbani ed Assimilati e 5 che regolano entrambi i settori.

Ciclo webinar dell’Autorità Idrica Toscana sulla regolazione del servizio idrico integrato

Si segnala il ciclo di webinar organizzati dall’Autorità Idrica Toscana, nostro associato.

L’Autorità Idrica Toscana da tempo persegue l’obiettivo di stimolare l’introduzione di innovazione tecnologica e buone pratiche nella gestione dei servizi idrici in Toscana e, in questo quadro, ha programmato lo svolgimento di alcuni seminari di approfondimento su aspetti di particolare rilevanza quali la ricerca delle perdite idriche, l’uso di fonti non tradizionali di approvvigionamento idrico, il trattamento e smaltimento dei fanghi di depurazione, etc.. Per conoscere e discutere di questi temi, abbiamo chiesto il supporto dell’Ambasciata d’Israele in Italia, visto il grande sviluppo della ricerca di base e applicata di quel Paese nel campo della gestione e dell’uso delle risorse idriche.

Il primo appuntamento di questa serie di seminari (in formato webinar) è programmato per il 20 luglio p.v. (in orario 9.30/12.30) e riguarderà il tema della

Ricerca e gestione delle perdite idriche: l’esperienza di Israele

Il webinar si svolgerà con l’applicazione Zoom Meetings che dovrà essere previamente scaricata sul dispositivo che sarà utilizzato per partecipare al webinar. Il link sarà inviato via mail o tramite WhatsApp qualche giorno prima dell’evento.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria dell’Autorità Idrica Toscana al numero 055.26.32.91 (https://www.autoritaidrica.toscana.it/content/webinar-su-riduzione-perdite-con-docenti-israeliani)

Osservazioni ANEA al documento per la consultazione ARERA 204/2020/R/com

Sono on-line le osservazioni di ANEA al documento per la consultazione di ARERA del 09 giugno 2020 204/2020/R/com “Orientamenti in materia di riconoscimento automatico agli aventi diritto dei bonus sociali nazionali (Decreto-Legge n. 124/19)”.

Approfondisci

Webinar ARERA “Rifiuti: il metodo tariffario e i provvedimenti in fase Covid-19” – 15 Luglio 2020

Si segnala il webinar organizzato dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) che si svolgerà in videoconferenza mercoledì 15 luglio 2020.

 

COMUNICATO ARERA

Rifiuti: il metodo tariffario e i provvedimenti in fase Covid-19
Il 15 luglio Webinar ARERA per analizzare come sta cambiando la TARI,
dall’approvazione del Metodo Tariffario alle prossime scadenze

Analizzare le ultime novità in tema TARI, partendo dall’analisi dell’evoluzione del metodo tariffario sui rifiuti alla luce dei recenti provvedimenti approvati durante l’emergenza Covid-19. È questo l’obiettivo principale del webinar “Rifiuti: il metodo tariffario e i provvedimenti in fase Covid-19” organizzato da ARERA per il prossimo 15 luglio 2020.
Il nuovo Metodo Tariffario di ARERA (MTR) è stato delineato nell’ottica di favorire l’adeguamento dei sistemi per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti agli obiettivi fissati dalle direttive europee, in applicazione del principio “chi inquina paga”, verso una visione che promuova lo sviluppo dell’economia circolare. Tutto questo tenendo conto delle necessità della finanza locale per la definizione della TARI e degli obiettivi di trasparenza e sviluppo delle infrastrutture.
In questa fase di avvio della regolazione nel settore dei rifiuti, inoltre, l’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha aggiunto una serie di difficoltà lungo il percorso intrapreso che, in prospettiva, potrebbero rappresentare un’occasione di ulteriore miglioramento della governance del settore rifiuti nel Paese.
Su questi temi nel corso dell’evento si confronteranno i rappresentanti delle istituzioni italiane ed europee, oltre che degli Enti locali, delle associazioni di settore, delle utility.
I lavori saranno aperti dal Presidente di ARERA, Stefano Besseghini, con la prima parte dell’evento che sarà dedicata al dibattito tra i rappresentanti del Parlamento e delle istituzioni, in particolare della Commissione Territorio del Senato, con il senatore Paolo Arrigoni, della Commissione ambiente della Camera, con l’onorevole Chiara Braga, e della Commissione di inchiesta sulle ecomafie, con l’onorevole Rossella Muroni. Per la Commissione Europea interverrà il Responsabile dell’unità “Waste management and Secondary Materials” della DG Environment, Mattia Pellegrini.
La seconda sessione, moderata dal giornalista Gianni Trovati (Sole 24 Ore), si aprirà con un intervento di Lorenzo Bardelli (direttore Divisione Ambiente ARERA) e, a seguire, vedrà la partecipazione di Andrea Ferri (ANCI), Marisa Abbondanzieri (ANEA), Pierpaolo Masciocchi (Confcommercio), Chicco Testa (Fise Assoambiente), Filippo Brandolini (Utilitalia), Raffaele Cattaneo (Regione Lombardia). Previsto, infine, l’intervento del Vice Capo di Gabinetto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Andrea Baldanza. Le conclusioni saranno affidate al componente del Collegio di ARERA, Gianni Castelli.

La partecipazione è libera previa iscrizione.

Scarica il programma.