Roma, 17 gen. (Adnkronos) – L‘ Autorita per le risorse idricheaggregata a quella per lenergia elettrica e il gas, come prevede un ddl del governo presentato in Parlamento, non incontra il favore del presidente del Coviri Roberto Passino.

“Se venisse realizzata lacqua sarebbe fagocitata dallenergia e dal gas. Questo modello sarebbe unidiozia -incalza il professore perche una e mercato e laltra e monopolio naturale”, ha affermato intervenendo al convegno dell‘Anea “la misurazione della qualita e delle prestazioni nel servizio idrico integrato” al Palazzo dellInformazione di piazza Mastai a Roma.

 

ACQUA: ANEA, FARE SQUADRA CON COVIRI, REGIONI E GESTORI =  BAGGIANI, FAR CORRISPONDERE QUALITA’ SERVIZIO A TARIFFE

Roma, 17 gen. (Adnkronos) – L’imperativo e’ fare squadra e  utilizzare al meglio la legislazione vigente per compattare il sistema e dare all’esterno un’immagine migliore facendo corrispondere la  qualita’ del servizio idrico alle tariffe. A invocare un’alleanza  fattiva tra i quattro soggetti del sistema idrico: Coviri, Ato,  Gestori e Regioni, sono stati il presidente dell’Anea Luciano Baggiani e il presidente del Comitato per la vigilanza sull’uso delle risorse  idriche Roberto Passino al termine del convegno “la misurazione della  qualita’ e delle prestazioni nel servizio idrico integrato organizzato dall’Anea (Associazione nazionale autorita’ e enti di ambito), che si  e’ svolto ieri e oggi al Palazzo dell’Informazione di piazza Mastai a Roma.

Passino, nel sottolineare la “valutazione negativa che c’e’  sulle tariffe a cui deve corrispondere la qualita’ del servizio” ha  imputato infatti all’inadeguatezza del sistema in essere le  responsabilita’ della situazione. “Per far funzionare bene il sistema  con la legislazione vigente – ha spiegato – la prima cosa e’ discutere e condividere le esperienze. Occorre creare una comunita’”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Luciano Baggiani. “Bisogna fare  squadra con il Coviri, i Gestori e le Regioni per gare il salto di  qualita’ – ha affermato – e l’Anea in questa delicata deve essere un  soggetto ancora piu’ attivo rispetto al passato”. E ha annunciato una prossima campagna di sensibilizzazione per invertire la tendenza diffusa nell’opinione pubblica che “l’acqua costa troppo e non e’
buona”. Entrambi non hanno mancato di lanciare un monito ai  rappresentanti degli Ato presenti al convegno: Baggiani ha
raccomandato che “ogni amministratore di Ato deve reagire e fare fino in fondo il proprio dovere”. (segue)

(Arm/Ct/Adnkronos)
17-GEN-08 14:36

ACQUA: ANEA, FARE SQUADRA CON COVIRI, REGIONI E GESTORI (2) =  PASSINO, TROPPE RETICENZE DAGLI ATO, VECCHIO CLIENTILISMO  COMUNALE ANCORA IN VITA

(Adnkronos) – Il presidente del Coviri, da parte sua, ha  bacchettato i dirigenti degli Ato criticando la scarsa partecipazione  ai questionari accusandoli di “reticenze” e adombrando il sospetto che ci siano “conflitti di interessi tra i sindaci che governano gli Ato e
i sindaci azionisti di societa’ che gestiscono il servizio” e ponendo  dubbi anche “sugli affidamenti in house che sono di gran lunga i piu’
numerosi”, una situazione in cui, secondo Passino, “il vecchio  clientelismo comunale e’ ancora in vita”.

Temi che saranno ampiamente stilati in un’analisi critica che il presidente del Coviri si accinge a presentare al Parlamento,  anticipando di voler “scoperchiare la pentola su cio’ che funziona e  quello che non funziona”.

Per Passino comunque, bisogna dare priorita’ alle urgenze come  “adottare un sistema standard di rendicontazione nazionale che garantisca l’aggregabilita’ delle autorita’ locali, fare una revisione del metodo di lavoro e standardizzare i misuratori di qualita’ e
l’indice di prestazione”.

(Arm/Ct/Adnkronos)
17-GEN-08 14:42

 

 

ACQUA: ANEA, SOLO 4 AFFIDAMENTI A PRIVATI MAGGIOR PARTE A SOCIETA’ ‘IN HOUSE’ =

SU 103 GESTIONI 67 A SOCIETA A CAPITALE PUBBLICO O IN HOUSE

Roma, 17 gen. – (Adnkronos) – La gestione del servizio idrico integrato, su scala nazionale, e affidato prevalentemente a societa‘ in house. Su un totale di 103 gestori infatti ben 67 sono state affidate dagli Ato (Ambiti Territoriali Ottimali) a societa a capitale pubblico o in house, solo 4 sono in mano ai privati (3 in Sicilia e 1 nel Lazio), 16 a Spa a capitale misto pubblico privato, 13 a Spa quotate in Borsa e 3 a soggetti non ben definiti. E la geografia degli affidamenti dell‘Anea, aggiornata al 14 dicembre 2007. LAssociazione nazionale delle autorita e enti di Ambito ogni anno stila il Blue Book con i dati del servizio idrico integrato.  La tendenza, tra laltro, e destinata ad accentuarsi dal momento che vige la moratoria di un anno, dal 13 dicembre 2007 al 15 dicembre 2008, che vieta di procedere a gare private per laffidamento del servizio.

 

(Arm/Ct/Adnkronos)

17-GEN-08 15:41

 

 

** NOTIZIARIO SERVIZI PUBBLICI ** (21) =

(Adnkronos/Ign) –

 

ACQUA: PASSINO, SU TARIFFE PROTEGGERE FASCE PIU DEBOLI MA NO AD AUTHORITY

 

Lautorita per lacqua “e un falso problema, piuttosto e‘ urgente e necessario costruire un sistema per la misurazione omogenea delle prestazioni e della qualita del servizio idrico integrato, chi lo governa e secondario e cioe lAuthority o il Coviri”. Lo ha dichiarato il presidente del Comitato per la Vigilanza sulluso delle risorse idriche (Coviri) Roberto Passino, replicando e, allo stesso tempo, condividendo alcune esigenze evidenziate dal presidente dell‘Anea Luciano Baggiani al convegno dellassociazione in corso al Palazzo dellInformazione di piazza Mastai a Roma.

Quanto ai costi del servizio idrico per i consumatori Passino ritiene che sia “necessario spendere per avere lacqua, magari rinunciando a qualche gelato” anche se la distribuzione del costo va rivista: “occorre protegge le fasce piu deboli”, afferma. Passino ha quindi precisato che quando il “sistema e‘ inefficiente lobiettivo e miglioralo ma e ininfluente che la gestione sia pubblica o privata. Piuttosto va corretto il modello degli Ato che e sbagliato”. Il presidente del Coviri ha infine detto che si sta “lavorando duramente con l‘Anea a un sistema omogeneo di rendicontazione e alle innovazioni normative”. (segue)

 

(Ign/Zn/Adnkronos)

17-GEN-08 08:16

One comment

Comments are closed.